I cibi autunnali

Ecco i 3 cibi autunnali più amati e più adoperati nelle cucine di noi italiani. Un'esplosione di sapori e colori che (forse) non ti aspetti!

Un’esplosione di sapori e colori caldi e suadenti, l’autunno non è la stagione triste che molti pensano. Ci offre infatti molti dei cibi più amati e utilizzati nelle cucine di noi italiani.

È vero che le giornate si accorciano, le piogge si fanno fastidiose e frequenti e la nebbia al mattino ci fa rimpiangere di esserci alzati dal letto, ma i cibi autunnali ci ripagano di tutto questo.

Sono tanti e diversi i cibi adatti per affrontare il cambio di stagione nel migliore dei modi e da utilizzare in ricette buone e golose per non perdere mai il sorriso, nonostante il cielo grigio.

Scopriamo insieme quali sono i cibi autunnali da prediligere e, soprattutto, quali sono i più adatti per una alimentazione sana e corretta.

L’alimentazione aiuta a combattere i malesseri di stagione

Con il cambio di stagione succede spesso di avvertire dei cambiamenti del nostro organismo; per esempio ci sentiamo più stanchi e stressati, e avvertiamo frequenti sbalzi dumore e malinconia.

Ecco perché è fondamentale seguire una dieta sana e soprattutto equilibrata, consumando fin dove possibile frutti e cibi di stagione che favoriscano il ripristino degli equilibri psicofisici, oltre che apportare al nostro organismo le giuste energie di cui ha bisogno.

Una dieta equilibrata, ricca di vitamine, sali minerali fibre e antiossidanti aiuta, infatti, a contrastare la tristezza in vista dell’arrivo della nuova stagione, oltre a prevenire le malattie influenzali.

Con l’autunno in arrivo e i suoi colori ocra, marroni e rossi, i cibi che ci vengono subito in mente sono:

  • melograni,
  • uva,
  • zucche,
  • cachi,
  • mele,
  • pere,
  • castagne,
  • funghi,
  • nocciole,
  • porri… e chi più ne ha più ne metta.

Tutti questi alimenti sono considerati dei toccasana per lumore e il benessere.

I cibi più amati della stagione autunnale

A questo punto, non resta che vedere insieme, tra quelli sopra citati, i 3 cibi che non mancano mai a tavola durante la stagione autunnale.

#1 Zucca: regina delle tavole autunnali

Ortaggio ricco di proprietà e adatto a mille usi in cucina, ne mangiamo polpa, fiori e semi: parliamo della zucca che è senza dubbio la regina dei cibi autunnali.

Incantevole decorazione, soprattutto nel periodo di Halloween, si presta a moltissime preparazioni, dolci e salate. Al vapore, fritta, al forno, in risotti e zuppe, si sposa perfettamente con formaggi, salsiccia, funghi, porri e tartufi.

Grazie all’alta concentrazione di alfa-beta carotene e fibre; la zucca arreca benefici alla vista, all’intestino e alla crescita cellulare.

I semi di zucca, inoltre, sono ricchi di acido alfalinolineico, un acido grasso insaturo della serie Omega 3 che può aiutare la salute del cuore, regola la pressione sanguigna e controlla i livelli di colesterolo.

#2 Funghi, che passione!

L’autunno è la stagione dei funghi. Che piacere passeggiare nei boschi durante le giornate di sole, raccoglierli e cucinarli una volta tornati a casa.

Porcini, champignon, cardoncelli, gallinacci, chiodini, sono davvero tante le varietà di funghi, ognuno caratterizzato da proprietà e gusto diversi.

Celebri per il loro sapore, vengono considerati un vero e proprio rimedio naturale a diversi problemi.

Ricchi di vitamine, hanno un alto valore nutritivo dato dal contenuto di aminoacidi essenziali e alcune sostanze minerali, vantando di un basso apporto calorico. Promuovono la crescita e la produzione di globuli rossi e controllano il colesterolo nel sangue.

I funghi si adattano a tantissime preparazioni; in cucina trovano la loro migliore espressione nei primi piatti, ma sono perfetti anche per gli antipasti e per accompagnare le carni di selvaggina o la polenta.

#3 Castagna: golosa e benefica

Se la zucca ne è la regina, la castagna è senz’altro il simbolo indiscutibile della stagione autunnale.

Le castagne, che in passato sono state un alimento essenziale per i popoli, tanto da guadagnarsi l’appellativo di “pane dei poveri”, vengono raccolte da settembre a dicembre, periodo nel quale cadono spontaneamente dall’albero.

Ricche di amido, fibre, potassio e vitamine, i loro zuccheri complessi (i carboidrati) sono più digeribili di quelli dei cereali, hanno proprietà energetiche, lassative, antisettiche e aiutano il sistema circolatorio.

Inoltre, data la loro quantità di ferro e acido folico, le castagne sono particolarmente consigliate agli anemici.

A differenza della zucca, però, le castagne sono molto caloriche, il che significa che un consumo eccessivo potrebbe favorire l’insorgere di qualche chiletto in più. Dunque è importante mangiare un pò di tutto, ma senza eccedere.

In genere, le castagne vengono bollite o arrostite sul fuoco o al forno, oppure utilizzate per farcire carni o per preparare dolci, pasta fresca e zuppe.

L’autunno in un piatto di pasta

Questi sono solo alcuni dei frutti che l’autunno ci regala e che non possiamo fare altro che mangiare “al naturale” o trasformare in piatti gustosi e nutrienti… come un bel piatto di tagliatelle con zucca e salsiccia, penne ai porcini o tortiglioni con ragù di castagne.

È importante inoltre che ogni alimento apporti il giusto quantitativo di Vitamina A, E e C, e minerali come il Ferro e lo Zinco. Occhio dunque ai cibi autunnali che in questo periodo non devono mai mancare nella nostra dispensa per affrontare lautunno al meglio e in modo sano ed equilibrato!

Cerchi ispirazione? Scopri le sfiziose Ricette Pasta Toscana.

Leggi le altre news

scopri i nostri prodotti

IL PROGETTO VAI ALL’ORIGINE

TRACCIABILITÀ A
PORTATA DI MANO

SCOPRI COME FUNZIONA

Contattaci

Pasta Toscana

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

© PASTIFICIO FABIANELLI
C.F. e P.IVA IT 00102310513 - Privacy Policy - Cookie Policy
site by: Della Nesta...

Link copiato, condividilo pure!